Come arredare una cucina piccolissima

La cucina è una delle stanze più importanti della casa, quella in cui si prepara la colazione per iniziare la giornata con grinta, quella in cui ci si ritrova con i propri familiari per uno spuntino o un pranzo veloce ma anche quella stanza in cui la creatività diventa la protagonista che vi permetterà di preparare cenette indimenticabili per le persone che si amano.

Arredare una cucina piccolaCapita spesso che le abitazioni non molto ampie abbiano cucine con spazi davvero ridotti all’essenziale.

Con il giusto tocco di stile e arredando in modo sapiente e intelligente, tuttavia, è possibile rendere anche un piccolo spazio, una cucina con tutti i comfort possibili.

Il trucco principale sta nella progettazione, soprattutto se dovete farla da zero, avrete più possibilità di renderla al massimo funzionale in modo tale da sfruttare ogni angolo, facendo entrare in pochi metri quadrati frigo, fornelli, lavastoviglie, lavandino e tutto ciò che vi permetterà di vivere nel massimo comfort la cucina della vostra casa. Vediamo nei dettagli come poter arredare una cucina piccola utilizzando alcune strategie.
 

Giochi di colore
Se non potete permettervi di cambiare lo spazio piccolo a cui è destinata la cucina, giocando con luci e ombre potrete creare un effetto che dà la sensazione di stanza molto più ampia di quello che effettivamente è. Il giusto accostamento di materiali, trame e colori diversi può contribuire a far sembrare la cucina molto più grande. I colori permettono di cambiare la percezione dello spazio di un ambiente, uno stratagemma per evitare di rendere claustrofobico l’ambiente cucina è di colorare con colori chiari le ante della cucina e con lo stesso colore anche le pareti.

Usare giochi di colore non solo sulle mura ma anche su oggetti e mobili permette di porre l’attenzione su loro, così una persona si potrà concentrare sulle decorazioni e non sulle dimensioni ridotte della cucina.

Il gioco di colori ricade anche sul pavimento: un pavimento realizzato con mattonelle bianche e nere, dall’effetto scacchiera, permette di giocare sulla percezione di profondità, donando un effetto tridimensionale che rende l’atmosfera più briosa e apparentemente più spaziosa. Le pareti e i mobili devono essere rigorosamente bianchi o di colori chiari per dare ampiezza e luminosità alla stanza. Oltre a un gioco di colori potete giocare con la sensazione di 3D che danno gli specchi. Pensili rivestiti con specchi, riflettono la luce e danno la sensazione che lo spazio sia più grande.
 

Giochi di luce
Anche l’illuminazione ha un ruolo importante nella percezione degli spazi, infatti, oltre a rendere la vostra cucina più accogliente donerà la sensazione di ampiezza.

Se il soffitto della cucina è basso, sarà meglio evitare lampadari sospesi ma preferire faretti a soffitto, per chi ama invece uno stile moderno, potrà inserire luci nelle ante della dispensa, una scelta di design molto apprezzata e di moda negli ultimi anni, che renderà esclusiva la vostra piccola cucina.
Se la cucina non ha finestre, oltre ai faretti potete rendere la stanza luminosa con mobili caratterizzati da laccature lucide e acciaio cromato in grado di dare un illuminazione extra, assumendo un aspetto curato e raffinato, che splende di luce propria.
 

Arredare una cucina piccola: Quale mobilio preferire?

Essendo una stanza piccola, per evitare che possa trasmettere la sensazione di oppressione bisogna stare attenti a non esagerare con i mobili e con i vari complementi d’arredo che riempirebbero la stanza rendendola poco vivibile. Tuttavia è anche vero che la cucina è l’unica stanza della casa che ha elementi d’arredo irrinunciabili per far si che sia vivibile e funzionale.

In questo caso viene in aiuto il gioco dei pieni e dei vuoti, che può bilanciare ed evitare la sensazione di oppressione, quindi, se da un lato bisogna per forza inserire dei mobili, dall’altro lato potete lasciarlo vuoto e arredare la cucina con alcune mensole o con elementi salva spazio come il quadro che si trasforma in tavolino o mobili a scomparsa da usare solo quando servono.


Mobili per cucina piccolaI mobili salva spazio sono la soluzione ideale per spazi piccoli così, che possono essere tirate fuori al bisogno senza ingombrare quando non servono permettendo di cucinare in tutta tranquillità. Molto d’aiuto possono essere anche i tavolini d'appoggio con rotelle che permettono di tenere gli alimenti che si consumano tutti i giorni come una specie di dispensa portatile, utile anche per portare le vivande nella sala da pranzo.

 

Arredare una cucina piccola: porte e finestre

In uno spazio piccolo bisogna ottimizzare gli spazi, il che significa che porte e finestre non dovranno essere d’intralcio, pertanto sono da preferire le porte a scorrimento, che occupano davvero uno spazio impercettibile. Se si sceglie una porta battente, sarà più opportuno scegliere l’apertura all’infuori. Stessa cosa per l’apertura delle finestre.

 

Cucina per monolocali

Quando lo spazio destinato alla cucina non solo è piccolo ma è anche a contatto con le altre stanze quindi parliamo di un monolocale, la parola d’ordine è “salvaspazio”. Nei monolocali è opportuno strutturare al meglio gli spazi. In questo caso sarà opportuno scegliere mobili polifunzionali. Un’idea carina è quella di scegliere cucine all’interno di un armadio che quando è chiuso lascia spazio alla zona soggiorno.
Si tratta di strutture monoblocco che esteriormente assomigliano a un vero armadio, ma all’interno invece di scompartimenti per vestiti c’è una vera cucina con tutto l’occorrente come: fornelli, lavandino, frigorifero, lavastoviglie e cappa di aspirazione.


Per i monolocali smart e supertecnologici la cucina può assumere l’aspetto di un totem che si apre a blocchi sui quali sono disposti gli elementi fondamentali per vivere a pieno una cucina e che una volta chiusa occupa davvero una spazio molto piccolo.  Queste strutture, oltre a sfruttare lo spazio in maniera molto astuta, sono dei veri e propri elementi d’arredo esclusive che, invece di togliere spazio, non fanno altro che aggiungere un tocco di stile a tutta l’abitazione.

 

Piccole astuzie: sfruttare le altezze

In una cucina piccola bisogna approfittare di ogni spazio, anche in altezza che potrà essere sfruttato inserendo mensole, appoggiandoci oggetti che non vengono usati quotidianamente ma solo ogni tanto e quindi potremo poi usare tranquillamente una scaletta al bisogno.